"Se vivo non è in grado di influenzare quello che sta avvenendo attualmente a Raqqa o a Mosul"

La coalizione internazionale anti Isis, guidata dagli Stati Uniti, fa sapere che non ha prove concrete sul se il leader dello Stato islamico Abu Bakr al-Baghdadi sia morto o vivo, ma ha sminuito l'importanza che il sedicente califfo possa avere sul campo di battaglia in Iraq e Siria. "Sappiamo di certo che, se è ancora vivo, non è in grado di influenzare quello che sta avvenendo attualmente a Raqqa o a Mosul", ha detto il portavoce della coalizione, il colonnello dell'esercito Usa Ryan Dillon.

Fonte Reuters – Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:,