Prima un kamikaze si era lanciato contro un vicino hotel

 Almeno 20 persone sono state prese in ostaggio in un ristorante a Mogadiscio, la capitale della Somalia, subito dopo l'attacco kamikaze contro il Posh hotel in cui sono morte almeno nove persone, rivendicato da al-Shabaab. Lo riferisce la polizia locale. Il ristorante coinvolto si chiama Pizza house e i militanti vi hanno fatto irruzione poco dopo che un attentatore suicida si era lanciato con un'auto contro l'ingresso del vicino albergo. La polizia ha fatto sapere che è in corso un'operazione per liberare gli ostaggi.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata