Nei guai il blogger Ruslan Sokolovsky

Il blogger Ruslan Sokolovsky che ha giocato a Pokemon Go all'interno di una chiesa in Russia è stato ritenuto colpevole di incitamento all'odio religioso da un giudice della città di Yekaterinburg, nella regione degli Urali. Lo rende noto l'agenzia di stampa Ria, spiegando che il tribunale non ha ancora emesso la sentenza contro il 22enne.

Fonte Reuters – Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: