L'esercito americano ha lanciato 59 missili Tomahawk da due cacciatorpediniere della marina degli Stati Uniti contro una base aerea siriana. I missili hanno ucciso cinque persone e ne ha ferite più di sette. Lo ha riferito il governatore della provincia di Homs, Talal Barazi, alla stazione televisiva libanese Al-Mayadeen, dicendo che non si aspetta che il bilancio delle vittime salga ancora molto. L'attacco fa seguito al raid con armi chimiche nella provincia di Idlib che gli Usa attribuiscono all'esercito di Assad. Donald Trump ha annunciato di aver ordinato mirati attacchi missilistici definendoli di "interesse vitale" per la nazione

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata