La città è l'ultimo grande baluardo del gruppo jihadista Stato Islamico

Erbil (Iraq), 19 feb. (LaPresse/EFE) – Le forze di sicurezza irachene hanno cominciato l'assalto dei quartieri occidentali della città settentrionale di Mosul, l'ultimo grande baluardo del gruppo jihadista Stato Islamico in Iraq. Il primo ministro e capo delle forze armate irachene, Haidar al Abadi, ha annunciato l'inizio della terza fase della battaglia di Mosul per liberare la città dal giogo dello Stato Islamico, i cui quartieri orientali sono stati rilasciati lo scorso gennaio.

"Annunciamo l'inizio di una nuova pagina nelle operazioni di 'Noi Ninive' per liberare la parte occidentale della città di Mosul nelle mani di bande, in modo che le nostre forze rilascio cittadini dal terrorismo perché il nostro obiettivo è quello di liberare l'uomo e la terra ", ha detto il canale televisivo ufficiale di al Abadi. Nel suo discorso, il primo ministro ha anche sottolineato la "necessità di proteggere i cittadini delle aree liberate", che nelle ultime settimane si sono lamentati per la mancanza di servizi e la proliferazione di rapine in case abbandonate e le imprese.
 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata