Berlino (Germania), 11 ago. (LaPresse/EFE) – Il dissidente e artista cinese Ai Weiwei da ottobre insegnerà all’Università delle arti di Berlino. Ad annunciarlo è stato l’ateneo tedesco, precisando che la prima lezione del 57enne sarà una conferenza aperta al pubblico. La notizia è stata resa pubblica dopo un primo incontro tra il rettore, Martin Rennert, e l’artista, arrivato in Germania a luglio dopo quattro anni in cui non è potuto uscire dalla Cina perché gli era stato sequestrato il passaporto.

L’università gli aveva offerto un incarico come visiting professor nel 2011, quando era in carcere nel suo Paese per accuse di evasione fiscale. Sempre vago sulle sue aspirazioni e sui suoi progetti, Ai Weiwei ha dichiarato in un’intervista al Sueddeutsche Zeitung di volere “una vita normale”, dopo le situazioni “estreme” attraversate nel passato. Intanto, è atteso anche a Londra, dove a settembre alla Royal Academy sarà inaugurata un’sposizione di sue opere recenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata