Il Cairo (Egitto), 9 mag. (LaPresse/EFE) – L’ex presidente dell’Egitto Hosni Mubarak e i suoi due figli Alaa e Gamal sono stati condannati a tre anni di carcere da una Corte egiziana nel nuovo processo per appropriazione indebita di fondi pubblici riservati alle spese per il palazzo presidenziale. Il giudice Hasan Hasanein ha inoltre condannato i tre al pagamento di una multa per complessivi 125 milioni di lire egiziane (pari a 17 milioni di dollari), cioè la stessa quantità di denaro di cui sono accusati di essersi appropriati indebitamente. Mubarak, 87 anni, si trova in prigione da due anni e sette mesi, mentre i figli sono stati messi in libertà a gennaio scorso in attesa della decisione di oggi nel nuovo processo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata