Washington (Usa), 17 set. (LaPresse/AP) – Un uomo ha lanciato dei mortaretti al di là di una delle recinzioni della Casa Bianca ed è stato arrestato dal Secret Service degli Stati Uniti. Un fotografo di Associated Press ha raccontato di avere sentito quelli che sembravano due spari fuori dalla Casa Bianca e a quel punto sono intervenuti gli agenti. La persona fermata, di mezza età, era a piedi scalzi: si tratta di un uomo bianco, con i capelli scuri e che indossava una maglietta blu e pantaloncini bianchi. Le sue scarpe, bianche, si trovavano a terra vicino al luogo dove è stato bloccato. L’incidente è avvenuto poche ore dopo la sparatoria all’interno della base Navy Yard a Washington, in cui sono morte 13 persone compreso l’assalitore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata