Parigi (Francia), 31 lug. (LaPresse) – Giallo sulla sorte del dissidente ed ex banchiere kazako Mukhtar Ablyazov. Secondo il Financial Times, che cita l’avvocato della famiglia dell’uomo, Ablyazov sarebbe stato arrestato nel sud della Francia, vicino a Cannes. La polizia della città non ha notizia del fermo. “È un errore, non abbiamo notizia di una persona kazaka arrestata a Cannes”, ha detto a LaPresse una fonte del commissariato di polizia locale.

Tuttavia, la conferma sembra arrivare da Marsiglia. La gendarmeria della città francese, citata dal Financial Times spiega che l’arresto è avvenuto a Mouans-Sartoux, appena fuori Grasse. Contrariamente a quanto riferito dall’avvocato dell’uomo, inoltre, la polizia fa sapere di aver agito su una richiesta di estradizione dell’Ucraina e non della Russia. Ora, spiega il Financial Times, il dissidente, ricercato in Kazakistan per accuse che riguardano anche il fallimento della banca Bta, potrebbe essere trasferito a Parigi dove un giudice dovrebbe decidere sull’estradizione.

Ablyazov, ex ministro dell’Energia e dell’Industria, fuoriuscito dal governo del presidente Nursultan Nazarbayev, è ricercato in Kazakistan per accuse che riguardano tra le altre vicende anche il fallimento della sua ex banca Bta. Nel 2011 aveva ricevuto asilo nel Regno Unito, ma poi ha cercato rifugio altrove in Europa, dopo che la polizia britannica gli comunicò che la sua sicurezza era in pericolo. Il caso è salito alle cronache in Italia soprattutto dopo la contestata espulsione della moglie del dissidente, Alma Shalabayeva, rimpatriata in Kazakistan assieme alla figlia di sei anni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata