Baghdad (Iraq), 25 gen. (LaPresse/AP) – Cinque persone sono state uccise e 23 sono rimaste ferite quando soldati iracheni hanno aperto il fuoco per disperdere un gruppo di manifestanti antigovernativi nei pressi di Falluja, a ovest di Baghdad. I militari, ha fatto sapere la polizia, avevano iniziato a sparare quando i manifestanti hanno lanciato pietre contro un posto di blocco dell’esercito. I soldati avevano bloccato la strada per prevenire che i dimostranti raggiungessero una protesta antigovernativa in corso a Falluja. Medici di un ospedale locale hanno confermato il bilancio delle vittime. La polizia ha fatto sapere che manifestanti hanno dato fuoco a un veicolo dell’esercito.

Il religioso sunnita Mohammed al-Dulaimi ha invitato i dimostranti a evitare ulteriori scontri con soldati e ha accusato il governo del primo ministro Nouri al-Maliki di aver adottato politiche che potrebbero portare alla divisione del Paese. “Ho detto al premier – ha afferamto al-Dulaimi – che deve smettere di trascurare le nostre richieste e violare i nostri diritti, altrimenti il vulcano erutterà”. Il mese scorso i sunniti iracheni nella provincia di Anbar, dove è situata Falluja, avevano iniziato a organizzare ogni venerdì proteste contro il governo a maggioranza sciita, che si sono poi diffuse in altre parti del Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata