Parigi (Francia), 19 dic. (LaPresse/AP) – I giudici del tribunale di Douai hanno deciso di confermare le accuse di sfruttamento aggravato della prostituzione contro l’ex direttore generale dell’Fmi Dominique Strauss-Kahn, in merito al presunto giro di prostituzione in un hotel di Lille, nel nord della Francia. L’avvocato Henri Leclerc ha fatto sapere che l’ex capo dell’Fmi presenterà appello contro la decisione. Oltre a tacciare i giudici di essere di parte, il difensore sostiene che le accuse contro il suo assistito non siano specificate e che alcune prove siano state nascoste, che i fatti siano stati distorti e che l’espressione “sfruttamento della prostituzione” sia stata utilizzata senza alcun fondamento di diritto. “Siamo certi che Dominique Strauss-Kahn sarà ripulito da tutte le accuse nei suoi confronti”, ha invece commentato fuori dalla corte di Douai un altro avvocato dell’ex capo dell’Fmi, Frederique Baulieu. La difesa sostiene che Strauss-Kahn abbia partecipato agli incontri “libertini”, ma senza sapere che le donne presenti venissero pagate. La scorsa settimana, l’ex direttore dell’Fmi ha raggiunto un accordo a New York con la cameriera dell’hotel Sofitel che nel maggio 2011 lo accusò di tentato stupro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata