Belgrado (Serbia), 9 apr. (LaPresse/AP) – Quattordici persone sono rimaste ferite durante una manifestazione di protesta contro la costruzione di un campo rom a Belgrado. Lo riporta la polizia, precisando che negli scontri con le forze di sicurezza hanno riportato ferite 12 agenti e due dimostranti. Circa 20 persone sono state arrestate. Le violenze sono scoppiate quando alcuni manifestanti hanno lanciato pietre contro la polizia, che era in pattuglia nella periferia di Belgrado per proteggere la costruzione del campo. Il nuovo accampamento sarà occupato da un gruppo di nomadi che attualmente vive nel centro della capitale. In Serbia vivono circa 500mila rom, pari al 7% della popolazione totale, molti dei quali arrivati dal Kosovo dopo la guerra del 1999. La comunità subisce spesso abusi e violenze da estremisti serbi e gruppi nazionalisti, e dal 2009 sono stati almeno sette gli sgomberi forzati di campi nomadi a Belgrado.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata