13-11, dallo stadio al Bataclan le tre ore che sconvolsero Parigi
Minuto per minuto, gli attacchi, le sparatorie e l'assedio nel teatro. Un bilancio terribile: 130 vittime (più 7 terroristi) e 386 feriti

La tragica serata del 13 novembre 2015 comincia con un boato che tutta la Francia ascolta in diretta mentre guarda in televisione la partita Francia-Germania. La partita è iniziata da circa 20 minuti, la Francia attacca da destra a sinistra dei teleschermi. Evra, palla al piede, supera la metà campo quando si sente distintamente un boato. Tutti i giocatori alzano la testa, Evra si ferma sorpreso e dà palla indietro. Da quel momento la partita sarà solo una piccola parte di una cronaca terribile: alla fine si conteranno tre esplosioni, sei sparatorie, 137 morti (130 vittime e sette terroristi) e 368 feriti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata