11 settembre, paura per sospetti a bordo, due aerei scortati da F-16

Romulus (Michigan, Usa), 12 set. (LaPresse/AP) - Nel decimo anniversario dell'11 settembre, la paura è venuta due volte dal cielo ma, per fortuna, si è presto dileguata. L'allarme è scattato dapprima sul volo Los Angeles-New York della American Airlines, dopo che tre passeggeri si erano recati diverse volte in bagno. L'aereo, scortato da due jet F-16 inviati dal Norad, il Comando di Difesa aerospaziale del Nordamerica, è atterrato senza problemi all'aeroporto Jfk di New York. Qualche ora più tardi un nuovo episodio ha costretto gli F-16 a tornare in volo. La segnalazione è arrivata da un aereo diretto da Denver a Detroit, della Frontier Airlines con 116 persone a bordo, dove tre persone, due uomini e una donna, sono stati fermati, per comportamenti sospetti. I tre erano stati infatti notati trattenersi in bagno per lunghi periodi durante la traversata. Nei confronti dei tre, fermati e condotti fuori dall'aereo in manette una volta atterrati a Detroit, non sono state presentate accuse. "A causa dell'anniversario dell'11 settembre - spiega Sandra Berchtold, portavoce dell'Fbi - sono state prese tutte le precauzioni e ogni minima incongruenza è stata considerata seriamente. La popolazione preferisce che pecchiamo in eccesso di cautela piuttosto che il contrario".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata