11 settembre, minuto di silenzio alla Casa Bianca per Obama

Washington (Usa), 11 set. (LaPresse/AP) - In un momento di alta tensione internazionale per la questione siriana, l'America si è fermata per ricordare il 12esimo anniversario degli attentati dell'11 settembre 2001. Alle 8.46 ora locale (le 14.46 in Italia), il silenzio è calato su Ground zero a New York, così come alla Casa Bianca, dove il presidente Barack Obama al fianco della moglie Michelle, dell vice presidente Joe Biden e della moglie di quest'ultimo Jill Biden, ha ricordato gli attacchi. Stesso silenzio a New York, proprio in concomitanza con l'orario in cui il primo dei due aerei dirottati si schiantava contro le Torri gemelle del World Trade Center.

A New York, le famiglie hanno quindi dato il via all'ormai tradizionale lettura dei nomi delle quasi tremila vittime del disastro. Tra gli altri, Christina Aceto ha letto il nome del padre Richard Anthony Aceto morto il giorno della tragedia. Una seconda campana è risuonata alle 9.03 (le 15.03 in Italia) per segnare lo schianto del secondo aereo sulle Torri, collassate alcune minuti dopo. Quindi la lettura dei nomi è ripresa. Alla cerimonia partecipano l'ex sindaco Rudy Giuliani e l'attuale, Michael Bloomberg, così come l'ex governatore di New York George Pataki, l'attuale Andrew Cuomo e il governatore del New Jersey Chris Christie. Dopo il minuto di silenzio osservato alla Casa Bianca, Obama si è recato al Pentagono, dove ha osservato un altro minuto di silenzio in ricordo delle vittime.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata