Zuckerberg lancia internet.org: Connettere altri 5 mld persone

Roma, 21 ago. (LaPresse) - Portare internet ai 5 miliardi di persone che ancora non hanno accesso alla rete. E' l'idea della campagna internet.org lanciata dal fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, che ha coinvolto nella sua idea, confidata alla Cnn, colossi del hi-tech mondiale, tra cui Nokia, Qualcomm e Samsung. Zuckerberg ha spiegato che "vogliamo fare in modo che" il web sia per "chiunque e ovunque" e che "un bambino che cresce nell'India rurale e non ha mai avuto un computer, possa andare in un negozio, comprare un telefono, andare online e ottenere l'accesso a tutte le stesse cose che noi possiamo apprezzare su internet". Secondo la Banca mondiale su 7 miliardi di abitanti sulla Terra sono 4,5 miliardi quelli che non hanno accesso a internet. I gap maggiori si registrano in Eritrea (dove solo lo 0,8% ha accesso al web), Timor-Est (0,9%) e Myanmar (1,1%). Anche negli Stati Uniti, il 19% dei cittadini non ha può navigare su internet. Il fondatore di Facebook ha sottolineato che le persone "vogliono usare il web per decidere che tipo di governo desidera, per avere accesso all'assistenza sanitaria, per connettersi con membri della propria famiglia a centinaia di chilometri di distanza che non si riescono a incontrare per decenni". Secondo Zuckerberg "la connettività è un diritto umano" e se ognuno, ha aggiunto, avesse "la stessa capacità di condividere le opinioni e parlare liberamente, penso che il mondo sarebbe un posto molto migliore". Anche Google ha avviato una campagna per dotare di una connessione le aree ancora scoperte del globo, soprattutto l'Africa, con il progetto 'Loon' che si basa sull'invio di palloncini con antenne radio nella stratosfera. La strategia di Facebook sarà invece incentrata sull'incentivo alla diffusione dei dispositivi mobili. Circa 1 miliardo di persone sta già utilizzando il social network.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata