Volvo e cinese Geely in trattative per fusione-2-

Milano, 10 feb. (LaPresse) - Con la fusione i marchi Volvo, Geely, Lynk & Co e Polestar manterrebbero la propria identità distinta. Per le due case d'auto la realtà nata dalla loro fusione avrebbe "la portata, la conoscenza e le risorse adatte per essere leader nella trasformazione in corso nell'automotive".

La nuova realtà, spiegano i costruttori, sarebbe inizialmente quotata a Hong Kong per poi quotarsi in una fase successiva anche a Stoccolma. Volvo e Geely creeranno un team di lavoro congiunto per preparare una proposta di fusione ai rispettivi consigli di amministrazione.

"Una combinazione delle due società darebbe vita a un forte gruppo globale", commenta Li Shufu, presidente del gruppo Geely. "Non vediamo l'ora di lavorare con Håkan Samuelsson, presidente e ceo di Volvo, per analizzare ulteriormente questa opportunità con l'obiettivo di rafforzare le sinergie all'interno del gruppo mantenendo il vantaggio competitivo e l'integrità di ogni singolo marchio", aggiunge il manager.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata