Volkswagen, Weil (cds): Caso Usa inaccettabile, possibili conseguenze

Berlino (Germania), 21 set. (LaPresse/EFE) - La manipolazione dei dati sulle emissioni delle vetture diesel "è totalmente inaccettabile e ingiustificabile". Lo ha detto un membro del consiglio di sorveglianza di Volkswagen, Stephan Weil, che è anche il capo del governo dello Stato federale della Bassa Sassonia, commentando lo scandalo che ha colpito Vw negli Stati Uniti. "Rispettare le norme giuridiche dovrebbe essere un requisito ovvio di Volkswagen", ha aggiunto Weil, che ha ammesso la sua "preoccupazione" dopo aver appreso la notizia che rischia di portare in dote alla casa automobilistica una maxi-multa. Il membro del cds ha sottolineato che le accuse dagli Usa "pesano" e il caso "sarà chiarito rapidamente e fino in fondo". "Solo così si potranno prendere decisioni sulle possibili conseguenze", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata