Volkswagen si libera di 600 lavoratori interinali per costi dieselgate

Berlino (Germania), 15 dic. (LaPresse/Reuters) - Volkswagen non rinnoverà il prossimo anno il contratto a circa 600 lavoratori a tempo determinato nella fabbrica di Zwickau, in Germania, nell'ambito degli sforzi per risparmiare dopo lo scoppio dello scandalo dieselgate. Lo hanno riferito i sindacati. L'impianto di Zwickau è il quinto più grande delle dieci fabbriche di Vw in Germania, con 8.800 addetti che assemblano Golf e Passat. I dipendenti dovranno inoltre prendersi una vacanza obbligatoria nel 2016.

"Dobbiamo ora adattarci a una nuova situazione in cui la protezione del lavoro diventerà di nuovo più importante della creazione di ulteriore lavoro", ha detto Jens Rothe, capo del consiglio di fabbrica della Volkswagen Sachsen GmbH. I posti di 10 mila operai Vw a Zwickau, Chemnitz e Dresda sono protetti da piani di produzione della casa automobilistica, mentre altri 160 lavoratori interinali saranno integrati a tempo indeterminato.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata