Volkswagen, previsto taglio di 3 mila colletti bianchi nel 2017
La più grande casa automobilistica ha già tagliato 1 miliardo di euro di investimenti per il 2016

Volkswagen prevede di tagliare circa 3.000 posti di lavoro tra gli amministrativi in Germania entro la fine del 2017, nell'ambito delle misure con cui la casa automobilistica si impegna a rimediare ai costi dello scandalo dieselgate. Lo hanno riferito due fonti a Reuters. La più grande casa automobilistica ha già tagliato 1 miliardo di euro di investimenti per il 2016, rispetto a quanto investito lo scorso anno.
 

Vw impiega circa 120.000 lavoratori nei suoi stabilimenti nella ex Germania Ovest e nella sua divisione dei servizi finanziari, e circa un terzo di quelle posizioni sono colletti bianchi. L'agenzia di stampa tedesca Dpa è stata la prima a riportare i tagli. Le fonti di Reuters non hanno fornito informazioni più dettagliate sui posti di lavoro.

"Il marchio Volkswagen ha avviato un programma di efficienza che sta interessando tutti i settori, compresi i costi per il personale", ha commentato un portavoce Vw. Dal consiglio di fabbrica non sono invece arrivati commenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata