Volano Borse asiatiche bene europee
Super rimbalzo per Tokyo con l'indice Nikkei che in una sola seduta risale di 941,27 punti

Super rimbalzo per la Borsa di Tokyo, con l'indice Nikkei che in una sola seduta risale di 941,27 punti a quota a 16.958,53 facendo segnare un progresso del 5,88%. Stesso tracciato per l'indice secondario Topix che sale di di 72,70 punti a 1.374,19 punti per un progresso del 5,59%. Una risposta positiva dopo che già ieri le Borse europee aveva risposto in maniera entusiasta alle decisioni della Bce.


Parte bene Piazza Affari, ma subito riduce i suoi guadagni con il Mib a 18.906,95 punti a +0,98% e l'All-Share a 20.537,02 punti a +1,05%. Le principali Borse europee hanno aperto in deciso rialzo, in scia ai guadagni di Wall Street e dei listini asiatici (Tokyo ha chiuso con un +5,8%), sostenuti dal recupero dei prezzi del petrolio e dalle parole del presidente della Bce, Mario Draghi, su possibili nuovi stimoli a marzo. In avvio di seduta a Francoforte il Dax sale dell'1,80% a 9745 punti, mentre a Parigi il Cac40 guadagna l'1,78% a 4281 punti e a Londra l'indice Ftse100 segna un +1,40% a 5854 punti.

Ieri il consiglio direttivo della Banca centrale europea ha tenuto i tassi fermi e non ha aumentato gli acquisti mensili di asset oltre gli attuali 60 miliardi di euro al mese fino a marzo 2017. Ma Draghi ha chiarito che l'Eurotower è pronta, se necessario, a una revisione della politica monetaria nella prossima riunione di inizio marzo. E ha sottolineato: "Non ci sono limiti". A parte quello di restare nel mandato. La decisione, inoltre, è stata "unanime". Nessuna divisione, quindi. Non come a dicembre, quando la Bce aveva tagliato il tasso sui depositi di 10 timidi punti base, al -0,30%, deludendo le attese dei mercati.


Già ieri i mercati europei hanno apprezzato l'annuncio di un probabile ulteriore allentamento. La Borsa di Milano ha strappato al rialzo, chiudendo a +4,2%. Bene anche Londra (+1,77%), Francoforte (+1,94%), Parigi e Madrid (entrambe +1,97%). Anche gli spread si sono raffreddati, con quello Btp-Bund sceso in chiusura di circa 5 punti a 110 punti base.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata