Visco: Stop procedura Ue è frutto sacrifici da non sciupare

Roma, 31 mag. (LaPresse) - "I sacrifici compiuti per conseguire e consolidare la stabilità finanziaria rispondono a rigidità a lungo trascurate, a ritardi accumulati nel tempo. L'uscita dalla procedura di deficit eccessivo ne è un primo frutto, da non dissipare, va considerato un investimento su cui costruire". Lo ha detto il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, all'assemblea annuale dell'istituto di via Nazionale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata