Visco: Condizioni banche migliorano, ma crisi pesa su credito

Roma, 22 apr. (LaPresse) - Il miglioramento delle condizioni di fondo dell'economia e dei mercati, cui hanno contribuito "in misura determinante" gli interventi della Bce "si sta riflettendo positivamente sulle condizioni delle banche". Lo afferma il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, sottolineando tuttavia che "i bilanci bancari continuano a risentire, tuttavia, della protratta debolezza dell'attività economica, che pesa sulla qualità del credito e sulla profittabilità degli intermediari".

"BANCHE INFORMINO CLIENTI SU NUOVE NORME". Con le nuove regole europee sulla risoluzione bancaria lo strumento "più innovativo" è il 'bail-in', che prevede di mettere a carico degli azionisti e dei creditori le perdite, "prima di ogni eventuale sostegno pubblico che potrà avvenire solo in casi estremi", ricorda il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, in audizione presso la Commissione Finanze e tesoro del Senato. Si tratta, evidenzia il governatore di via Nazionale, del "passaggio da un mondo caratterizzato da un sostegno pubblico implicito a uno in cui sono in primo luogo gli azionisti e i creditori a sopportare le perdite limita gli oneri potenzialmente a carico della collettività". Visco sottolinea che il bail-in "potrà influire sui costi e sulle modalità di raccolta delle banche" e che le banche, a seguito dell'attivazione del nuovo strumento, dovranno "adottare un approccio nei confronti della clientela coerente con il cambiamento fondamentale apportato dalle nuove regole, che non consentono d'ora in poi il salvataggio di una banca senza un sacrificio significativo da parte dei suoi creditori". Ovvero, precisa Visco, "la clientela, specie quella meno in grado di selezionare correttamente i rischi, va resa pienamente consapevole del fatto che potrebbe dover contribuire al risanamento di una banca anche nel caso in cui investa in strumenti finanziari diversi dalle azioni, il che fa venir meno la certezza del mantenimento del valore del capitale investito fino ad ora radicata nella consapevolezza dell'investitore".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata