Vendite al dettaglio e fiducia consumatori in calo

Milano, 24 lug. (LaPresse) - Le vendite al dettaglio e la fiducia dei consumatori sono in calo. L'indice destagionalizzato delle vendite calcolato dall'Istat, registra a maggio una diminuzione dello 0,7% rispetto al mese precedente e dello 0,5%, rispetto all'anno precedente. Mentre nel mese di luglio è diminuita la fiducia dei consumatori che passa da 105,6 punti di giugno a 104,6 di luglio.

Nella media del trimestre marzo-maggio l'indice delle vendite al dettaglio ha mostrato rispetto ai tre mesi precedenti una contrazione dello 0,1%. Nel confronto con aprile 2014, le vendite di prodotti alimentari sono diminuite dell'1,2%, in misura più contenuta sono calate anche quelle di prodotti non alimentari (-0,3%). Rispetto a maggio dell'anno scorso l'indice è sceso dello 0,5%.

In merito alla forma distributiva, rispetto a maggio 2013, le vendite restano invariate mentre per le imprese di piccole dimensioni c'è un calo dell'1,1%.

Per quanto riguarda invece il clima di fiducia dei consumatori, il peggioramento riguarda tutte le diverse componenti. La componente economica scende a 114,6 da 116,3, mentre quella riferita al quadro personale diminuisce a 101,2 da 102,2. Riguardo alla situazione economica del Paese, i giudizi sulle condizioni attuali restano stabili (-78 il saldo); per le attese si rileva un peggioramento (il saldo passa a 6 da 10). Quanto alla disoccupazione si attendono aumenti: il saldo cresce a 53 da 50. A livello territoriale il clima di fiducia aumenta nel Nord-ovest e diminuisce nel resto delle ripartizioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata