Vaticano, Apsa diventa Tesoreria: sarà banca centrale vaticano

Città del Vaticano, 9 lug. (LaPresse) - Cambia la funzione dell'Apsa, la Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica. Nell'ambito delle riforme economiche annunciate oggi in Vaticano dal cardinale George Pell, c'è anche il trasferimento della sezione ordinaria dell'Apsa alla segreteria per l'Economia, il 'ministero economico' guidato proprio da Pell. "Questo - si legge in una nota - è un passo importante per consentire alla Segreteria per l'Economia di esercitare le proprie responsabilità di controllo economico e vigilanza sulle agenzie della Santa Sede, comprese le politiche e le procedure degli acquisti e la distribuzione adeguata delle risorse umane come definito nel 'Motu Proprio Fidelis dispensator et Prudens'".

Il resto del personale dell'Apsa, spiega ancora il Vaticano, concentrerà le proprie attività esclusivamente sul ruolo di Tesoreria della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano. "Un compito importante iniziale sarà quello di continuare a ristabilire rapporti stretti con tutte le principali banche centrali, come raccomandato da MoneyVal, per continuare a garantire la liquidità e la stabilità finanziaria della Santa Sede", spiega ancora la nota. Tutti gli istituti sovrani avranno un account presso l'Apsa che avrà funzione di Tesoreria per gli stessi istituti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata