Usa, ripresi colloqui tra Fca e Uaw su rinnovo, per ora no a scioperi

Milano, 15 set. (LaPresse/Reuters) - I negoziatori di Fca e Uaw continuano le contrattazioni su salari e benefici per i circa 40.000 addetti negli Stati Uniti, dopo che entrambe le parti hanno deciso di prolungare la validità del contratto che è scaduto a mezzanotte. Ora si va avanti con proroghe di ora in ora. La decisione di prolungare il contratto indica le due parti stanno facendo progressi, si tratta su retribuzione e benefit. Né Fca né la Uaw hanno rilasciato commenti sui dettagli dei colloqui in corso. L'Uaw potrebbe indire uno sciopero in qualsiasi momento, se i colloqui imboccassero un vicolo cieco. In ballo le proposte per rivedere il sistema retributivo a due livelli che la Uaw vuole eliminare, che vede i vecchi lavoratori incassare 28 dollari all'ora, e quelli assunti più recentemente 19,28 dollari, che sono il 45% del totale.

Sergio Marchionne ha proposto un livello salariale non verso l'alto di questa forchetta, offrendo però una più alta partecipazione dei lavoratori agli utili e bonus. L'Uaw ha tre opzioni: indire uno sciopero a livello aziendale, organizzare scioperi più limitati per paralizzare le operazioni della Fca, proseguire i colloqui. I termini di qualsiasi dell'accordo con Fiat Chrysler saranno per l'Uaw il modello per successivi accordi di lavoro con General Motors e Ford.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata