Usa, giudice federale rigetta causa General Motors contro Fca

Detroit (Michigan), 8 lug. (LaPresse/AP) - Un giudice federale di Detroit ha respinto la causa della General Motors (Gm) contro Fca.

Gm aveva sostenuto che Fca aveva pagato leader sindacali di settore per ottenere condizioni contrattuali migliori di quelle di Gm. In particolare, il giudice distrettuale americano, Paul Borman, ha scritto che i presunti danni segnalati da Gm non sono stati causati da violazioni di Fca su leggi federali. Gm ha fatto sapere di non essere d'accordo con la sentenza e perseguirà i rimedi legali. La pronuncia è arrivata dopo che una Corte d'appello federale ha annullato l'ordine di Borman secondo cui gli amministratori delegati di entrambe le società si sarebbero dovuti incontrare di persona per discutere della risoluzione del caso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata