Usa, disoccupazione in calo al 5,1%, ad agosto +173mila nuovi posti di lavoro

Washington (Usa), 4 set. (LaPresse) - La disoccupazione negli Stati Uniti è scesa ad agosto al 5,1% dal 5,3% di luglio, con la creazione di 173 mila nuovi posti di lavoro non agricoli. Lo riferisce il dipartimento del Lavoro. Il tasso, ai minimi dall'aprile del 2008, batte le attese degli analisti, che avevano previsto una disoccupazione al 5,2%. L'ulteriore calo della disoccupazione è uno dei fattori che potrebbe accelerare il processo di rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve.

A trainare l'aumento dei posti di lavoro ad agosto sono stati soprattutto i settori dell'assistenza sanitaria e sociale (+56 mila), e le attività finanziarie (+19 mila). È calato invece il numero di persone impiegate nella manifattura (-17 mila) e nel comparto minerario (-9 mila). La crescita del totale dei lavoratori dipendenti non agricoli a giugno è stata rivista al rialzo dal governo Usa da 231 mila a 245 mila nuovi impieghi, come anche quella di luglio, da 215 mila a 245 mila. Con queste revisioni, l'aumento dell'occupazione a giugno e luglio supera di oltre 44 mila unità la precedente stima combinata. Nel corso dell'ultimo trimestre gli impieghi creati mostrano un ritmo di 221 mila al mese.

Ad agosto il tasso di partecipazione della forza lavoro è rimasto al 62,6% per il terzo mese consecutivo. Il salario orario medio dei lavoratori americani è cresciuto di 8 centesimi a 25,09 dollari, registrando su anno un aumento del 2,2%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata