Usa, attesa contrazione Pil del 40% nel 2020

Washington (Usa), 29 apr. (LaPresse/AP) - Nel 2020 l'economia statunitense si contrarrà del 40%. E' la stima dell'Ufficio di bilancio del Congresso statunitense, diffusa in occasione del rilascio dei dati sul Pil relativi all'ultimo trimestre che vedono una flessione del 4,8% annualizzata. Il calo registrato tra gennaio e marzo è soltanto un anticipo di una flessione ancora più ampia dettata dal lockdown e dai conseguenti licenziamenti che hanno riguardato gli Usa. Si tratta comunque del trimestre peggiore dall'inizio delle rilevazioni storiche nel 1947. "E' terminata la più lunga espansione economica registrata negli Stati Uniti", ha dichiarato Gregory Daco, capo economista di Oxford Economics.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata