Usa, attacco informatico a JPMorgan: rubati dati di milioni di clienti

I pirati informatici sono riusciti a violare i server di JPMorgan Chase, accedendo ai dati di milioni di utenti. Si tratta di 76 milioni di privati e 7 milioni di piccole imprese. La banca però getta acqua sul fuoco. Non è necessario che i clienti cambino le proprie password o le informazioni dei propri account, scrive sul proprio sito internet. Nell'attacco, spiega, sono state infatti rubate informazioni come nomi, indirizzi, numeri di telefono e indirizzi e-mail, ma non sarebbero state compromesse le protezioni di numeri di conto corrente, password, numeri di previdenza sociale o date di nascita. La banca ha inoltre affermato di non avere notato truffe insolite ai danni dei clienti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata