Usa, a un passo dal fallimento supercommissione per tagli 1.200 mld

Washington (Usa), 21 nov. (LaPresse/AP) - La Commissione ha avuto due mesi di tempo, ma le parti non si sono mai avvicinate. "C'è una divisione insormontabile. E si tratta di ciò che io chiamo sacrificio condiviso", ha dichiarato la senatrice democratica Patty Murray al programma 'State of the union' della Cnn. "Gli americani più ricchi che guadagnano più di un milione di dollari l'anno, anche loro devono partecipare. E ancora non abbiamo visto alcun repubblicano che abbia intenzione di varcare questa linea di non ritorno", ha aggiunto la senatrice Murray. "Se si considera la posizione dei democratici, si capisce che è del tipo 'dobbiamo alzare le tasse. E non ci piace la riforma del diritto'", ha risposto il repubblicano Jon Kyl al programma 'Meet the press' della Nbc in Arizona. "Metteteci una pietra sopra. È finita", è il lapidario commento del collaboratore di un repubblicano della Commissione. La Commissione ha avuto due mesi di tempo, ma le parti non si sono mai avvicinate. "C'è una divisione insormontabile. E si tratta di ciò che io chiamo sacrificio condiviso", ha dichiarato la senatrice democratica Patty Murray al programma 'State of the union' della Cnn. "Gli americani più ricchi che guadagnano più di un milione di dollari l'anno, anche loro devono partecipare. E ancora non abbiamo visto alcun repubblicano che abbia intenzione di varcare questa linea di non ritorno", ha aggiunto la senatrice Murray. "Se si considera la posizione dei democratici, si capisce che è del tipo 'dobbiamo alzare le tasse. E non ci piace la riforma del diritto'", ha risposto il repubblicano Jon Kyl al programma 'Meet the press' della Nbc in Arizona. "Metteteci una pietra sopra. È finita", è il lapidario commento del collaboratore di un repubblicano della Commissione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata