Usa, a maggio persi 2,7 mln posti di lavoro nel settore privato

Washington (Usa), 3 giu. (LaPresse/AP) - Le imprese statunitensi hanno perso 2,76 milioni di posti di lavoro a maggio quando il danno economico causato dall'epidemia di coronavirus si è protratto per il terzo mese consecutivo. E' quanto rileva un sondaggio della società ADP, secondo cui il settore privato ha perso un totale di 22,6 milioni di posti di lavoro tra marzo e maggio. I tagli si sono concentrati in due settori: quello della produzione, che ha visto 719 mila posti di lavoro in meno a maggio e quello dei trasporti e servizi pubblici, che ha perso 826 mila posti nel mese. Il report relativo al settore privato arriva con due giorni di anticipo rispetto ai dati ufficiali sul mercato del lavoro diffusi dal Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti. Gli economisti stimano 8 milioni di perdite di posti di lavoro a maggio, con un tasso di disoccupazione vicino al 20%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata