UnipolSai, utile netto I semestre +27,4%, raccolta diretta -18,2%

Bologna, 7 ago. (LaPresse) - UnipolSai chiude il primo semestre 2015 con un utile netto consolidato pari a 455 milioni di euro, in crescita del 27,4% rispetto ai 357 milioni di euro dell'analogo periodo del 2014. Lo comunica in una nota la compagnia assicurativa, al termine del cda in cui sono stati approvati i conti semestrali.

La raccolta diretta assicurativa del primi sei mesi del 2015 ammonta, al lordo delle cessioni in riassicurazione, a 7.284 milioni di euro (-18,2% annuo) e risente degli effetti della cessione del ramo d'azienda ad Allianz: al netto degli effetti di tale cessione, il calo della raccolta premi sarebbe pari al 14,2%. Il risultato ante imposte del comparto assicurativo è pari a 733 milioni di euro (582 milioni nel primo semestre 2014). A tale risultato contribuiscono il ramo danni per 482 milioni di euro (453 milioni nei primi sei mesi del 2014) e il ramo vita per 251 milioni (129 milioni nel primo semestre 2014).

La redditività del portafoglio titoli del gruppo ha ottenuto nel periodo considerato un rendimento significativo, pari a circa il 6,3% degli asset investiti. Il patrimonio netto consolidato ammonta, al 30 giugno 2015, a 6.188 milioni di euro, rispetto ai 6.635 milioni di euro al 31 dicembre 2014 (che incorporavano 511 milioni di dividendi distribuiti nel corso del primo semestre), mentre il margine di solvibilità consolidato al 30 giugno 2015 è pari al 176% del minimo richiesto, in miglioramento rispetto al valore di fine 2014.

"Il gruppo - conclude la nota - prosegue nell'attività di integrazione dei sistemi informatici di gestione del business e nelle ulteriori attività, già individuate, di semplificazione societaria così come previsto nelle linee strategiche definite nel piano industriale".

Unipol: utile netto a 466 milioni. Il gruppo Unipol chiude il primo semestre 2015 con un utile netto consolidato pari a 446 milioni di euro (+86,1%), rispetto ai 240 milioni dell'analogo periodo del 2014. Lo segnala in una nota la società, al termine del cda che ha approvato i conti semestrali. Nel semestre la raccolta diretta assicurativa, al lordo delle cessioni in riassicurazione, si attesta a 8.701 milioni di euro (-13,6% rispetto ai 10.070 milioni del 30 giugno 2014) e risente degli effetti della cessione del ramo d'azienda ad Allianz: al netto degli effetti di tale cessione, il calo della raccolta premi sarebbe pari al 9,9%. Il risultato ante imposte del comparto assicurativo è pari a 784 milioni di euro (589 milioni nel primo semestre 2014). A tale risultato contribuiscono il ramo danni per 534 milioni di euro (461 milioni nei primi sei mesi del 2014) e il ramo vita per 250 milioni (128 milioni nel primo semestre 2014).

070827 Ago 2015

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata