Unicredit, Mustier: Avanti con riacquisto azioni, no M&A

Milano, 6 feb. (LaPresse) - L'amministratore delegato di Unicredit, Jean Pierre Mustier, conferma le intenzioni dell'istituto di non procedere - per il momento - con operazioni di fusione. "Come abbiamo già ribadito, preferiamo il riacquisto di azioni proprie, rispetto all'M&A. Ciò non è cambiato", ha dichiarato il ceo in occasione della pubblicazione dei conti del 2019. "Abbiamo un solido stato patrimoniale con un Cet1 ratio al 13,09% - ha aggiunto -, che già tiene conto della proposta di riacquisto delle azioni proprie. Dopo la recente comunicazione da parte della Banca centrale europea che l'articolo 104a della Crd5 sarà applicato a partire dal 2021, e grazie al nostro solido Cet1 ratio, considereremo un incremento della distribuzione di capitale al 50% per il 2020, pagato nel 2021, e per il resto del piano".

(Segue)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata