Unicredit, ceo Mustier taglia remunerazione del 75% e dona 2,7mln

Milano, 22 apr. (LaPresse) - Il ceo di UniCredit, Jean Pierre Mustier, oltre a rinunciare interamente alla sua remunerazione variabile Ltip per il 2020 - pari ad un massimo di 2,4 milioni di euro - ha proposto di ridurre la propria remunerazione per il 2020 di circa il 25%, equivalente a 300.000 euro. Lo riferisce una nota, spiegando che la riduzione complessiva della remunerazione del ceo è quindi pari a circa 2,7 milioni di euro, che il consiglio di amministrazione donerà con effetto immediato alla Fondazione Unicredit. La contribuzione da parte del ceo sarà aggiunta agli sforzi già in essere per alleviare gli impatti della pandemia sulle comunità locali, e fornire risorse addizionali ai servizi sanitari nella lotta contro il virus. Di conseguenza, la remunerazione complessiva di Mustier per l'esercizio 2020 sarà pari a 900.000 euro, con una riduzione del 75% della propria remunerazione target prevista per l'intero anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata