Ungheria, Banca centrale vara politiche per crediti a imprese

Budapest (Ungheria), 4 apr. (LaPresse/AP) - La Banca centrale d'Ungheria ha deliberato l'introduzione di misure per incrementare i prestiti alle imprese e la riduzione dell'esposizione delle società agli impieghi in valuta estera. Lo ha annunciato il nuovo presidente della Banca centrale, Gyorgy Matolcsy, precisando che alle banche commerciali saranno erogati fino a 250 miliardi di fiorini ungheresi (0,83 miliardi di euro) di prestiti a tasso zero da destinare a impieghi alle piccole e medie imprese con un tasso massimo pari al 2%. Un importo equivalente sarà messo a disposizione per le aziende che intendono convertire i proprio prestiti ricevuti in valuta straniera. La debolezza del fiorino ungherese ha costretto molte imprese a convertire i prestiti in carico in valuta straniera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata