Ungheria, Banca centrale taglia tassi al 5%, ottava riduzione di fila

Budapest (Ungheria), 26 mar. (LaPresse/AP) - La Banca centrale ungherese ha tagliato i tassi di interesse di un quarto di punto al 5%, riducendo il costo del denaro per l'ottavo mese consecutivo. Si tratta del primo taglio ai tassi da quando il governatore della Banca è l'ex ministro all'Economia, Gyorgy Matolcsy, che quando era al governo ha attuato misure non ortodosse come la nazionalizzazione del patrimonio gestito dai fondi pensione privati, una tariffa ad aliquota fissa del 16 per cento sugli utili e tasse a pioggia sui settori bancario, retail e telecomunicazioni. "La pressione inflazionistica - ha dichiarato Matolcsy - è moderata nel medio termine, così l'obiettivo del 3 per cento di inflazione può essere soddisfatto allentando le condizioni monetarie". Inoltre, ha aggiunto, il consiglio della Banca centrale "prenderà in considerazione un'ulteriore riduzione dei tassi di interesse se le pressioni sui prezzi si manterranno moderate nel medio termine". Il Pil dell'Ungheria si è contratto dell'1,7% nel 2012 e la Banca centrale stima una crescita dello 0,5% quest'anno e dell'1,7% l'anno prossimo. L'inflazione era al 5,7% l'anno scorso e dovrebbe cadere nel 2013 al 2,6%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata