Uil: Tra aprile e maggio persi 4,8 mld da lavoratori in Cig

Milano, 9 lug. (LaPresse) - Nelle tasche dei lavoratori dipendenti posti in cassa integrazione nei mesi si aprile e maggio mancano 4,8 miliardi di euro. Questa la cifra rilevata dall'analisi del Servizio Lavoro, Coesione e Territorio della Uil che ha elaborato i dati Inps, al netto dell'Irpef nazionale e delle addizionali regionali e comunali. Nel dettaglio i lavoratori avrebbero perso 2,5 miliardi di euro netti nel mese di aprile e 2,3 miliardi di euro netti a giugno. Alla Lombardia il primato della maggior perdita delle retribuzioni nette, pari al 25% del totale nazionale (1,2 miliardi di euro), seguita dal Veneto dove i cassaintegrati perdono oltre 608 milioni di euro netti, dall'Emilia Romagna (491 milioni di euro netti) e dal Piemonte (418 milioni di euro netti).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata