Uguaglianza di genere, dal Parlamento europeo regole per i trattati commerciali
Secondo il rapporto Forenza-Bjork non sarà più possibile per un paese che non ha ratificato convenzioni internazionali sui diritti umani stipulare un accordo con l'Ue

Il rapporto "Uguaglianza di genere nei trattati commerciali", firmato dalle deputate Eleonora Forenza e Malin Björk e approvato dal Parlamento Europero a Strasburgo a marzo, mette in discussione le politiche commerciali promosse dall’Unione Europea chiedendo che il rispetto dei diritti umani, tra cui quelli delle donne, sia vincolante nei trattati di scambio

"In una Unione Europea che ancora stenta a ratificare e ad attuare la Convenzione di Istanbul, - dichiara Eleonora Forenza (membro del Parlamento Europeo GUE/NGL) alla presentazione del rapporto alla Casa internazionale delle donne di Roma - molto spesso i diritti umani e la libertà delle donne vengono ridotti a orpelli retorici. I diritti delle donne sono diritti umani fondamentali e non possono essere considerati mere barriere non tariffarie".  

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata