Ue, Verhofstadt (Alde): Juncker non ha margini, Italia convinca Paesi

Strasburgo (Francia), 26 nov. (LaPresse) - "Francamente non c'è margine per metterci soldi pubblici. Per quanto ne so oggi abbiamo solo debiti pubblici, quindi creare uno schema di garanzie è la cosa giusta da fare". Lo ha detto il presidente del gruppo dei Liberali in Parlamento europeo (Alde), Guy Verhofstadt, nel corso del dibattito parlamentare sul piano da investimenti per 300 miliardi. "Abbiamo bisogno di un pacchetto per gli investimenti, ma anche di una legislazione che consenta di avere un mercato unico". Quanto al piano, ora la presidenza italiana del Consiglio Ue convinca i Paesi a sostenerlo. "Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gozi metta all'ordine del giorno del Consiglio di dicembre la discussione della partecipazione degli Stati membri a questo schema di garanzie". Gli Stati membri, ha suggerito Verhofstadt, "potrebbero attuare deroghe fiscali e non tassare le obbligazioni legate a questo fondo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata