Ue: Italia deferita a Corte su golden share, ma esecuzione tra un mese

Bruxelles (Belgio), 24 nov. (LaPresse/AP) - La Commissione Ue ha deciso di deferire l'Italia alla Corte di Giustizia dell'Unione europea per le disposizioni di legge sulla golden share, che concede poteri speciali allo Stato in società privatizzate che operano in settori strategici come energia e telecomunicazioni. E' quanto si apprende da una nota di Bruxelles. Tuttavia la Commissione ha deciso di rinviare di un mese l'esecuzione del deferimento dopo "gli ultimi contatti con le autorità italiane" che "suggeriscono che la conformità può essere ottenuta nel brevissimo termine". Secondo Bruxelles, la golden share "rende gli investimenti diretti e di portafoglio meno attraenti e potrebbe scoraggiare i potenziali investitori di altri Stati membri intenzionati ad acquistare azioni delle società". Nella nota sono citate esplicitamente Enel, Eni, Telecom Italia e Finmeccanica.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata