Ue, indaga Bmw, VW e Daimler per accordi illeciti su inquinanti

Milano, 18 set. (LaPresse/AFP) - L'Ue ha aperto un'indagine su Bmw, Daimler e Volkswagen, ipotizzando una collusione sulla tecnologia anti-inquinamento. Il commissario Ue alla Concorrenza, Margrethe Vestager, ha affermato che i tre produttori sono sospettati di "non competere l'uno contro l'altro sullo sviluppo e sulla diffusione" dei sistemi anti-inquinamento per le autovetture a benzina e diesel. Le case automobilistiche tedesche tornano così nel mirino a tre anni dallo scandalo 'dieselgate'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata