Ue: Da Pil Italia impatto negativo su conti pubblici

Bruxelles (Belgio), 6 ago. (LaPresse) - La Commissione Ue "si attende un impatto negativo sulle finanze pubbliche" italiane dai dati deludenti sul Pil del primo e del secondo trimestre del 2014, ma "è troppo presto ancora per aggiornare le previsioni sul deficit di quest'anno". Lo ha detto Simon O'Connor, il portavoce del commissario europeo agli Affari economici, Jyrki Katainen, rispondendo alle domande dei giornalisti a Bruxelles. Le previsioni Ue, ha precisato il funzionario, saranno aggiornate "a novembre". Secondo il portavoce l'Italia dovrebbe eseguire "urgentemente" le misure contenute nelle raccomandazioni di Bruxelles. "Come ha detto oggi il ministro Padoan - ha proseguito O'Connor facendo riferimento all'intervista sul Sole 24 Ore - l'Italia ha bisogno di accelerare il ritmo delle riforme e noi possiamo solo essere d'accordo con le sue affermazioni".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata