Ubi Banca: Mediobanca taglia a neutral il rating
(Finanza.com) Gli analisti di Mediobanca hanno tagliato il rating di Ubi Banca a neutral da outperform, confermando invece a 3,40 euro il prezzo obiettivo. A spingere in questa direzione gli esperti di Piazzetta Cuccia il taglio di circa il 20% delle stime sull'utile 2014 e previsioni di un Rote nell'ordine del 5%. “Tale valore non lascia spazio a rivalutazioni del titolo rispetto ai multipli attuali sul tangible equity, pari a 0,45 volte”, evidenziano gli analisti che per il 2013 invece stimano un Rote pari al 2,2%, mezzo punto percentuale in meno rispetto al 2,7% toccato nel 2012. Vi è tuttavia un elemento che pesa di più rispetto agli altri nella revisione al ribasso degli utili preventivata dagli esperti di Mediobanca: un minor contributo e una minore crescita del margine di interesse. “Ubi ha due fattori che incidono negativamente sul margine di interesse: da un lato previsioni di un'ulteriore contrazione dei prestiti della banca, che stimiamo nell'ordine del 2% trimestre su trimestre, e dall'altro un maggior costo di rifinanziamento”, scrivono nel loro report gli analisti. Vi è inoltre un altro fattore che grava sull'intero sistema bancario italiano, quello legato alla copertura dei prestiti problematici in portafoglio. “Al 31 dicembre 2012 erano circa 700 i milioni di crediti problematici detenuti da Ubi, un valore che non è particolarmente preoccupante considerando il contesto del quadro macroeconomico” evidenziano gli esperti nel ricordare che il valore percentuale delle coperture si aggirava a fine 2012 a circa il 27%, “valore in linea con quello di settembre ma quota più bassa rispetto a quella dei competitor.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata