Tribunale Roma respinge ricorso Fiom contro contratto metalmeccanici

Roma, 13 mag. (LaPresse) - E' stato respinto dal Tribunale di Roma il ricorso della Fiom Cgil sul contratto nazionale dei metalmeccanici firmato lo scorso 5 dicembre da Uilm, Fim Cisl e Federmeccanica Assistal. Lo riferiscono note di Uilm e Fim. "Il Tribunale di Roma - spiega Giuseppe Farina, segretario generale Fim Cisl - ha confermato con la sentenza emessa in data odierna valido e legittimo il Contratto metalmeccanico del 2012 e ha ritenuto l'assenza della Fiom dalle trattative non rilevante ai fini della legittimità della trattativa e del suo esito". Inoltre, prosegue Farina, "il risarcimento economico che la Fiom aveva chiesto a Fim, Uilm e Federmeccanica Assistal si è trasformato in un boomerang: la sentenza prevede al contrario un risarcimento monetario a Fim, Uilm e Federmeccanica Assistal". Secondo il dirigente Fim la Fiom "non ha davvero più alibi e se vuole seriamente ricostruire le ragioni sindacali per un'azione comune nella categoria, non c'è altra strada che quella di riconoscere i contratti nazionali già applicati a tutti i lavoratori metalmeccanici e riconosciuti legittimi anche dai tribunali". Il segretario generale della Uilm, Rocco Palombella, afferma che "finisce nel modo migliore una triste appendice voluta da un sindacato che invece di svolgere l'attività di rappresentanza dei lavoratori ha preferito la via giudiziaria". "La Fiom - conclude Palombella - è sconfitta anche in tribunale:chi semina vento raccoglie tempesta".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata