Torino, Ilotte: Nuova Camera di commercio 2.0, serve spirito positivo

Torino, 15 set. (La Presse) - Una Camera di commercio nuova, innovativa, delineata sulla base di un progetto 2.0. È l'idea di Vincenzo Ilotte, il nuovo presidente della Camera di commercio che oggi è intervenuto in via Nino Costa durante la cerimonia di insediamento. Dopo aver premesso che la Camera attende di sapere "dal governo cosa vorrà fare del nostro sistema e che strumenti ci metterà a disposizione", riferendosi ai tagli, Ilotte ha precisato: "Una volta ricevuti gli input dovremo lavorare non di pancia ma di cervello, in un'ottica di grande coesione e innovazione, diciamo che potremmo chiamare il progetto della nuova camera 2.0". "La capacità progettuale ora più di prima - ha aggiunto - deve essere la base del nostro lavoro e il nostro compito è quello di dare fiducia e di indicare le prospettive di futuro e di speranza alle imprese. Con le crisi si aprono sempre nuove opportunità e se oggi riusciamo a coglierle con spirito positivo abbiamo vinto la sfida".

"L'Italia - ha spiegato - vive un momento difficile ma ricordiamoci sempre che la nostra Regione ha quattro asset fantastici: il più grosso investimento nel manifatturiero, e penso alla nuova Maserati e alla nuova Alfa, che avrà ricadute importantissime. Abbiamo il cantiere dell'opera edile più importante in Italia, la Tav. Abbiamo un turismo, dal 2006 ad oggi, con un avviamento fantastico e infine l'alta formazione. Abbiamo i centri tra i primi a livello nazionale e anche internazionale. Guardiamo con positività al futuro".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata