Torino, il 23 novembre convegno su impatto digitalizzazione per le pmi

Torino, 17 ott. (LaPresse) - Una giornata dedicata all'impatto delle nuove norme che tendono alla dematerializzazione e digitalizzazione degli archivi d'impresa delle pmi dal punto di vista giuridico e tributari, compresi le novità nella fatturazione elettronica (pro e contro degli aspetti tributari legati al social network e cloud, commenti sulle nuove 'imprese innovative' e start-up). Questi i temi più rilevanti del Convegno 'L'impresa sociale, nelle nuvole e senza carta: norme ed opportunità', che si terrà venerdì 23 novembre 2012 presso l'aula magna del politecnico di Torino, in corso Duca degli Abruzzi 24.

Il convegno è nato per iniziativa dell'associazione Information and Communication Technology Dottori Commercialisti, con il contributo dell'ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Torino, del gruppo di lavoro 'E-Commerce & ICT' ed ogni anno annovera più di 500 presenze tra imprese, professionisti ed esperti. Nata presso l'Ordine dei Commercialisti di Torino grazie alla collaborazione con il gruppo di lavoro 'E-Commerce & ICT', l'associazione Ict Dottori Commercialisti accoglie tra i suoi iscritti i dottori commercialisti e gli esperti contabili che si occupano di tecnologia dell'informazione dal punto di vista giuridico, tributario e gestionale e si propone di promuovere la figura del dottore commercialista esperto in Ict.

L'associazione, diventata ormai nazionale, oltre al lavoro di promozione, si occupa dell'aggiornamento professionale dei soci e collabora con enti, associazioni, università nell'approfondimento di tematiche di ricerca in ambito Ict. Il convegno si aprirà alle ore 9 con i saluti delle autorità ed il benvenuto nella sala da parte del rettore Gilli. Seguirà la presentazione dell'associazione da parte della presidente Paola Zambon, che proseguirà con la relazione con le novità tributarie in tema di social network. Importanti interventi anche per la camera di commercio, l'Agenzia per l'Italia digitale, guardia di finanza, Inps, Agenzia delle entrate, Agenzia delle dogane, Dipartimento delle finanze, Unioncamere e la presenza dell'Assessore al lavoro della Regione Piemonte ed Anai che insieme all'Agenzia per l'Italia digitale sponsorizza l'iniziativa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata