Tlc, Gubitosi: Non vogliamo controllo rete unica, sarà condiviso

Cernobbio (Como), 5 set. (LaPresse) - Per quanto riguarda il controllo della rete unica in fibra "non è propriamente vero che vogliamo mantenere il controllo. Si andrà in funzione degli apporti, dovremmo mantenere la maggioranza in quanto siamo i più grandi dei due, ma il controllo sarà condiviso". Così l'amministratore delegato di Tim, Luigi Gubitosi, rispondendo a una domanda sulla volontà di Telecom Italia di mantenere il controllo della nuova società della rete unica nazionale, AccessCo, annunciata da Tim e Cdp. Il manager è intervenuto al Forum 'The European House - Ambrosetti' di Cernobbio. "Ci sarà una presenza molto forte dello Stato attraverso Cdp - ha continuato Gubitosi - e ci saranno poi altri investitori. Nonostante, come ritengo probabile, auspico che il nostro apporto di rete risulterà significativamente più grande, noi saremo in minoranza al Consiglio. E accettiamo questo".

"Anche perché - ha sottolineato Gubitosi - ci saranno comunque Autorità indipendenti come l'Agcom che avranno il compito di assicurarsi che avvenga quanto effettivamente ipotizzato e che ci sia parità di accesso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata