Tirrenia, Commissione Ue apre indagine su aiuti di Stato

Bruxelles (Belgio), 5 ott. (LaPresse) - La Commissione europea ha avviato un'indagine, in base alle norme sugli aiuti di Stato, sulle misure di sostegno pubblico a favore di società dell'ex gruppo Tirrenia. E' quanto afferma la Commissione in una nota. L'autorità Ue teme che il servizio pubblico, concesso dall'Italia a queste società per la gestione delle rotte marittime "possa aver procurato un ingiusto vantaggio economico rispetto ai concorrenti". La Commissione indagherà anche sul sostegno supplementare concesso alle società del gruppo Tirrenia, che nel contesto della privatizzazione "può falsare la concorrenza".

La Commissione valuterà in particolare se il prolungamento dei contratti di servizio pubblico al di là della fine del 2008 è stato fatto in linea con le norme Ue sui servizi di interesse economico generale (Sieg).

Le imprese interessate dall'indagine della Commissione sono Tirrenia di Navigazione, Caremar, Saremar, Siremar e Toremar.

Il commissario europeo alla Concorrenza, Joaquín Almunia, ha dichiarato che gli Stati "devono compensare le imprese per i costi aggiuntivi sostenuti per fornire un servizio di interesse economico generale", tuttavia l'Italia "deve anche assicurare che la privatizzazione delle aziende Tirrenia di Navigazione e Siremar non comportino indebito utilizzo di sussidi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata