Tim, Vivendi: Se conti non migliorando chiederemo assemblea estiva

Roma, 14 gen. (LaPresse) - "Vivendi ha formalmente richiesto il 14 dicembre la convocazione di una Assemblea degli azionisti il più presto possibile. In risposta, il Board ha preso atto della richiesta ,rinviando una decisione fino al 14 gennaio e ora decidendo di tenere un'Assemblea più di due mesi dopo. Queste tattiche fanno perdere tempo e hanno un impatto negativo sui risultati finanziari di Tim ogni giorno, come riflesso dal calo più del 40% del prezzo delle azioni dal 4 maggio 2018". Così in una nota Vivendi. "Queste tattiche costituiscono un'autentica negazione della democrazia degli azionisti, in contrasto con principi di base e fondamentali del buon governo societario - continua - Vivendi si riserva il diritto di richiedere la convocazione di una nuova Assemblea degli azionisti quest'estate se i risultati finanziari e di governance della società non migliorano in modo significativo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata